Riduci carattereAumenta carattereVersione graficaSolo testo
 
Affittasi/Cercasi alloggio

Alloggi per studenti

Affittasi/Cercasi alloggio

Informazioni sui trasporti verso le sedi dell'Ateneo

Trasporti

Informazioni sui trasporti verso le sedi dell'Ateneo

Lavoro e stage per studenti e laureati

Placement

Lavoro e stage per studenti e laureati

Indice di gradimento dei servizi

Mettiamoci la faccia

Indice di gradimento dei servizi

Accesso al mondo del lavoro

Almalaurea

Accesso al mondo del lavoro

Musica, teatro, cinema

L'Aquila è una città in cui la tradizione della musica classica è molto ben rappresentata attraverso istituzioni cittadine e regionali di alta qualità.

Il Conservatorio di Musica "Alfredo Casella", che concorre a formare nuove generazioni di musicisti, si trova in via Francesco Savini 7, nella periferia est della città dell’Aquila.

Sono presenti anche diverse associazioni musicali prestigiose con regolari stagioni concertistiche.

La "Società Aquilana dei Concerti B. Barattelli", fondata nel 1946 per iniziativa di Nino Carloni, ha avuto alla sua Presidenza musicisti insigni come Goffredo Petrassi, Guido M. Gatti, Roman Vlad, Nicola Costarella.

"I Solisti Aquilani", si costituiscono nel 1968 sotto la guida di Vittorio Antonellini, su ispirazione di Nino Carloni. Successivamente sono stati diretti da Franco Mannino, Vittorio Parisi e Vincenzo Mariozzi.

L’"ISA - Istituzione Sinfonica Abruzzese", nata nel 1970, anche essa nell’ambito del vasto progetto ideato da Nino Carloni nel 1946 che intendeva realizzare all’Aquila un centro di cultura musicale, fece debuttare la sua Orchestra, dopo alcuni anni preparatori, nel 1974. A Vittorio Antonellini, direttore artistico dell’ISA dalla fondazione, succede nell’incarico Ettore Pellegrino dal 2011.

L’orchestra “Gli Archi del Cherubino” si costituisce all’Aquila nel 2007, da un’idea di Judith Hamza, come luogo ed occasione di collaborazione tra giovani musicisti e noti professionisti. L’orchestra vanta collaborazioni con solisti di fama internazionale.

Pure nelle corali l'impegno è notevole e si esprime in numerose associazioni: “Le cantrici di Euterpe”, “Corale novantanove”, “Associazione Corale Gran Sasso”, “Coro della Portella”, ecc.

 

Anche il teatro è presente con numerose istituzioni di prestigio.

Il "Teatro Stabile d'Abruzzo" produce e distribuisce spettacoli di livello nazionale. Fondato nel 1963, il “Teatro stabile dell’Aquila” è stato trasformato in “Teatro stabile abruzzese” nel 1991 e nel 2000 si è costituito il “Teatro stabile d'Abruzzo - Ente teatrale regionale”. Gli spettacoli in programma, consultabili nella sezione “Le stagioni teatrali del Teatro Stabile d'Abruzzo”, si tengono nell'Auditorium della Scuola della Guardia di Finanza e nel Ridotto del Teatro Comunale. Il botteghino si trova presso gli uffici del Teatro in via Dragonetti 3, L'Aquila. Dal 2015 anche "L'Uovo - Teatro Stabile d’Innovazione" si è unificato con il Teatro stabile d'Abruzzo. L'Uovo, costituito nel 1978, ha profuso un impegno particolare nell’educazione e nella formazione teatrale dei giovani e dei ragazzi, privilegiando un solido rapporto di collaborazione con l’istituzione scolastica. La sede de “L’Uovo”, dal 1987 al 6 aprile 2009, è stata il Teatro San Filippo, diventato inagibile dopo il terremoto.

Cicli teatrali sono organizzati anche dall'ATAM “Associazione Teatrale Abruzzese Molisana". L’attività della Associazione, nata nel 1975, si articola nella realizzazione di stagioni teatrali, con cadenza annuale, nelle due regioni di riferimento Abruzzo e Molise. La sede è in via Salaria Antica Est 84, L'Aquila.

Prima del terremoto “La Casa del Teatro” era un progetto di cultura teatrale, nato nel 2003 e coordinato dall’Associazione Brucaliffo con la consulenza scientifica dei professori Mirella Schino e Ferdinando Taviani dell’Ateneo aquilano. Collaboravano al progetto: il CGS Arcobaleno, l’Opera Salesiana e il Corso di laurea in Storia e pratiche delle arti, della musica e dello spettacolo dell’Università dell’Aquila. “La Casa del Teatro”, ricostruita in Piazza d’Arti, ha ripreso le sue attività all'interno di un progetto di più ampio respiro che coinvolge due associazioni: “Artisti Aquilani” e “Teatrabile”.

"Artisti Aquilani" nasce a seguito del sisma del 2009 e si occupa di produrre spettacoli adatti a situazioni anomale e anticonvenzionali come le strade, i luoghi del disagio e di periferia. Si propone di offrire laboratori e seminari per la diffusione di una cultura e di un mestiere teatrale e coreutico non accademico, di utilizzare il teatro e la danza come strumenti sociali. Con una sala polivalente di 90 posti (sala prove, conferenze, proiezioni, ecc.) a Piazza d'Arti, si pone come “un luogo dove teatri diversi e all'apparenza lontani possono continuare ad incontrarsi in una casa comune, un crocevia dove ognuno può lasciare la propria traccia, la propria esperienza umana e artistica”.

"Teatrabile" è una compagnia impegnata nella promozione artistica e socio-culturale e ha tra i suoi scopi, quello di favorire la diffusione della “cultura teatrale”, ponendo particolare interesse alle aspettative e alle preferenze del pubblico giovanile. Gli spettacoli e le iniziative in programma sono consultabili sul sito.

Il “Teatro Zeta” opera all’Aquila dal 2002 e gestisce attualmente due spazi teatrali: il “Teatro Zeta – Piccolo teatro studio” in via Francesco Savini (zona Collesapone, vicino al supermercato Carrefour) e il “Nuovo centro polivalente del Parco delle Arti dell’Aquila” in via Rodolfo Volpe (Località Monticchio, strada prov. per Cavalletto). Quest’ultimo ha un teatro di 250 posti a sedere con un parco espositivo e verde attrezzato di 5000 mq.

 

Il cinema è rappresentato, oltre alla normale distribuzione nelle sale del Movieplex (Via Leonardo da Vinci, L’Aquila),  da una rassegna di cinema d'essai a cui si accede con abbonamento.

La "Scuola Nazionale di Cinema", settore del "Centro Sperimentale di Cinematografia", ha una sede distaccata all'Aquila.