Riduci carattereAumenta carattereVersione graficaSolo testo
 
Affittasi/Cercasi alloggio

Alloggi per studenti

Affittasi/Cercasi alloggio

Informazioni sui trasporti verso le sedi dell'Ateneo

Trasporti

Informazioni sui trasporti verso le sedi dell'Ateneo

Lavoro e stage per studenti e laureati

Placement

Lavoro e stage per studenti e laureati

Indice di gradimento dei servizi

Mettiamoci la faccia

Indice di gradimento dei servizi

Accesso al mondo del lavoro

Almalaurea

Accesso al mondo del lavoro

Esami di Stato

Per esercitare la libera professione, alcuni laureati devono superare un Esame di Stato, cioè di abilitazione all'esercizio della professione.
Questo permetterà loro di essere iscritti all'albo professionale di appartenenza.

Gli Esami di Stato per l'abilitazione all'esercizio delle varie professioni, stabiliti dalla normativa vigente, hanno luogo ogni anno in due sessioni, presso questa Università, limitatamente alle professioni di:


Gli interessati devono presentare alle Segreterie competenti, entro i termini stabiliti dall'apposita Ordinanza Ministeriale, domanda indirizzata al Presidente della Commissione, contenente le generalità dell'interessato, l'indirizzo, il numero di telefono, la data e il voto di laurea.

Alla domanda devono essere allegati:

- Diploma originale di Laurea o copia autentica o copia notarile oppure Certificato di Laurea, qualora non si sia ancora provveduto al rilascio del titolo accademico, con la dichiarazione che il Diploma non è stato ancora rilasciato o che tale documento è in corso di compilazione;

- ricevuta dell'avvenuto versamento del contributo di ammissione, da effettuarsi tramite apposito modulo;

- certificato rilasciato dall’Università presso la quale si ha conseguito il titolo, che attesti il compimento del tirocinio per i candidati agli Esami di Stato per Medico chirurgo, ove richiesto.

I candidati che conseguono il titolo accademico successivamente alla scadenza del termine di presentazione della domanda di ammissione sono tenuti ugualmente a presentare la domanda nei termini, dichiarando di aver prodotto la domanda per sostenere l'esame di laurea entro i termini stabiliti.

I documenti possono essere sostituiti con autodichiarazioni.

I candidati che hanno conseguito la laurea presso questa Università possono non presentare i diplomi e certificati richiesti. I laureati in Medicina e Chirurgia presso questa Università, sono tenuti a presentare il libretto diario di tirocinio completo, presso le rispettive Segreterie di Facoltà.

Con avviso affisso all'albo delle Segreterie e pubblicato nel sito dell’Ateneo, viene data notizia dell'ordine di svolgimento delle prove e dell'orario stabilito; tale avviso varrà quale comunicazione agli interessati.

 

Il candidato che non si presenti alla prima sessione può essere ammesso agli esami della seconda sessione con la presentazione della domanda di ammissione, facendo riferimento alla documentazione presentata. Il candidato dichiarato non idoneo può ripetere l'esame nella sessione successiva ed è obbligato a ripetere tutte le prove, anche quelle eventualmente superate nella precedente sessione. Il candidato che si ritiri durante una prova d'esame è considerato riprovato; il candidato che, ad una delle prove, non si presenti perde diritto all'esame. I versamenti non dovranno essere ripetuti nel caso lo studente non abbia sostenuto l’esame.

Per ulteriori informazioni riguardanti le prove d’esame, è necessario rivolgersi alle Segreterie Studenti competenti.

Gli abilitati, per ottenere qualsiasi certificato, sono tenuti al pagamento della Tassa Regionale a favore dell’Azienda per il Diritto allo Studio della Regione Abruzzo dove hanno conseguito il titolo accademico. Qualora lo studente abbia conseguito la laurea fuori dalla Regione Abruzzo, detto versamento dovrà essere effettuato nei modi e nelle somme previste dalla legge della Regione dove ha conseguito la laurea. Nella causale del versamento si dovrà specificare che trattasi di tributo dovuto ai sensi della Legge Regionale n.91/94.

Per avere il certificato sostitutivo del diploma di abilitazione, l'interessato deve presentare, al competente ufficio di Segreteria, oltre alla quietanza anzidetta:
a) domanda, redatta su carta da bollo e diretta al Rettore, contenente, oltre l'oggetto della richiesta, le seguenti necessarie indicazioni: generalità ed indirizzo del richiedente, corso di laurea, Università che ha conferito la Laurea, data del relativo Esame di Stato;
b) marca da bollo del valore di legge.
Per ottenere il rilascio del diploma di abilitazione all'esercizio professionale, occorre presentare al competente ufficio di Segreteria:

a) domanda redatta su carta da bollo;
b) marca da bollo del valore di legge.

Il diploma originale di abilitazione professionale deve essere ritirato personalmente dall'interessato. Qualora il richiedente desideri ricevere il suddetto diploma a domicilio, dovrà specificarlo nella domanda dichiarando l'esatto indirizzo e allegando, inoltre, la ricevuta del contributo previsto per il servizio e copia del documento di riconoscimento.