Riduci carattereAumenta carattereVersione graficaSolo testo
 
Affittasi/Cercasi alloggio

Alloggi per studenti

Affittasi/Cercasi alloggio

Informazioni sui trasporti verso le sedi dell'Ateneo

Trasporti

Informazioni sui trasporti verso le sedi dell'Ateneo

Lavoro e stage per studenti e laureati

Placement

Lavoro e stage per studenti e laureati

Indice di gradimento dei servizi

Mettiamoci la faccia

Indice di gradimento dei servizi

Accesso al mondo del lavoro

Almalaurea

Accesso al mondo del lavoro

Centro congressi “Luigi Zordan”

 
foto

Il Centro congressi “Luigi Zordan” è collocato all’interno del Monastero di San Basilio, nel centro storico della città dell’Aquila. La struttura è destinata ad ospitare convegni, concerti, mostre e manifestazioni di particolare rilievo organizzate dall’Università degli Studi dell’Aquila, ma anche da privati ed enti pubblici che ne facciano richiesta.
È attrezzato con le più sofisticate apparecchiature tecniche con possibilità di riproduzione video e filmati in DVD, VHS e SVHS, gestione tramite PC di presentazioni in vari formati sia di regia che direttamente dalle sale, videoconferenze con una o più sedi esterne, registrazione degli eventi in audio e video multisystem.
Al pianterreno del Centro congressi uno spazio è riservato alla mostra permanente di grafica applicata dedicata allo stampatore d’arte Nicola D’Arcangelo (Atri 1893 – Pescara 1975).
Il monastero di San Basilio fu fondato, secondo la tradizione, nel 496 da S. Equizio e, secondo alcuni documenti, se ne potrebbe datare l’origine intorno all’anno 1000. La chiesa venne consacrata nel 1112 dal vescovo Dodone. Il monastero visse i suoi periodi più floridi come sede delle Monache Benedettine Celestine. Nel XVII secolo le Benedettine vennero sostituite dalle Celestine e fu in questo periodo che il complesso subì una sostanziale modifica architettonica, assumendo i caratteri che ancora oggi lo contraddistinguono. Il monastero venne soppresso nel 1866 ma le monache continuarono a dimorarvi per la conduzione del collegio femminile. Successivamente venne requisito per esigenze militari e solo nel 1932 una porzione, quella più antica, e la chiesa furono restituite alle monache. L’ala settecentesca è stata adibita ad uso scolastico fino a qualche anno fa.
Nel 1993 l’Università degli Studi dell’Aquila ha stipulato una convenzione con il Comune dell’Aquila per l’utilizzo della struttura a fini istituzionali. Negli anni 2005-2006 il prof. Luigi Zordan, Direttore del Dipartimento di Architettura e urbanistica dell’Ateneo aquilano, e i suoi collaboratori elaborarono un progetto di fattibilità per la trasformazione dell’edificio in Centro Congressi. La struttura, a seguito di lavori di recupero architettonico e successivo adeguamento durati due anni, è stata dedicata alla memoria del compianto Prof. Luigi Zordan.

Il Centro congressi dispone di cinque sale: Aula magna “Vincenzo Rivera”, Sala “San Basilio”, Sale A, B, C.

 

L'edificio è momentaneamente inagibile per causa dei danni causati dal terremoto del 6 aprile 2009.

 



Servizi 

  • Reception
  • Ufficio segreteria
  • Staff tecnico
  • Bar per welcome coffee e coffee break
  • Guardaroba

 


Dotazioni tecniche 

  • Cabina regia
  • Wi Fi nelle sale congressi
  • Videoproiettori LCD nelle sale San Basilio e Aula Magna
  • Linee ADSL
  • Copertura rete wireless
  • Schermi per proiezione
  • Schermi plasma TV 55” Widescreen con tecnologia picture master hd, sintonizzatore analogico e digitale terrestre
  • Internet point