Riduci carattereAumenta carattereVersione graficaSolo testo
 
Video e avvisi

Sicurezza

Video e avvisi

Affittasi/Cercasi alloggio

Alloggi per studenti

Affittasi/Cercasi alloggio

Informazioni sui trasporti verso le sedi dell'Ateneo

Trasporti

Informazioni sui trasporti verso le sedi dell'Ateneo

Lavoro e stage per studenti e laureati

Placement

Lavoro e stage per studenti e laureati

Accesso al mondo del lavoro

Almalaurea

Accesso al mondo del lavoro

Distribuzione delle risorse

Il budget tocca 78,6 miliardi di euro a prezzi correnti. La quota maggiore – 29,7 miliardi – è destinata all'asse "Social challenges", a sua volta diviso in sette aree tematiche tra cui salute e cambiamento demografico, sicurezza alimentare e agricoltura sostenibile, energia pulita, trasporti verdi. Una quota di 24,4 miliardi è invece appannaggio di "Excellent science", che racchiude finanziamenti per ricercatori individuali nell'ambito dell'attività del Consiglio Europeo della Ricerca e delle azioni Marie Skłodowska-Curie. Quest'ultime dovrebbero finanziare circa 65000 ricercatori, di cui quasi il 40% composto da dottorandi. Diciassette miliardi vanno all'asse "Industrial leadership", rivolto principalmente alle piccole e medie imprese e ai prestiti tramite intervento della BEI. Quote minori vanno all'Istituto europeo di innovazione e tecnologia (2,7 miliardi) e all'Euratom per la ricerca in campo nucleare (1,6 miliardi).

 

 

Nell'ambito di Horizon 2020, non ci sono preallocazioni di fondi per paese. Saranno i singoli progetti a contendersi le risorse, indipendentemente dalla nazionalità, sulla base di un ranking che sarà predisposto da valutatori indipendenti. Ogni singolo bando avrà un termine di scadenza per la presentazione delle domande, che potranno essere formalizzate attraverso un portale unico.

 

Rimborso dei costi

I progetti prevedono un cofinanziamento della Ue e dei partecipanti, senza differenze tra i beneficiari. Per la ricerca e sviluppo, la quota di contribuzione di Bruxelles può arrivare fino al 100% dei costi ammissibili. Per l'innovazione, si arriva al 70% (100% solo per i soggetti non profit). In tutti i casi I costi indiretti saranno coperti da un flat rate del 25% dei costi diretti.

 

TIPO DI PROGETTO

TIPO DI ORGANIZZAZIONE

R&D CLOSE TO INNOVATION
NO-PROFIT

DIRECT COSTS 100%
INDIRECT COSTS 25%

DIRECT COSTS 100%
INDIRECT COSTS 25%

INDUSTRIES - SMEs - PROFIT ORGANISATION

DIRECT COSTS 100%
INDIRECT COSTS 25%

DIRECT COSTS 70%
INDIRECT COSTS 25%