Riduci carattereAumenta carattereVersione graficaSolo testo
 

Servizi per studentesse e studenti con disabilitÓ e con DSA

Siamo impegnati a promuovere l'integrazione delle persone con disabilità/DSA in tutti gli aspetti della vita universitaria. Gli aspetti sociali, la convivenza con gli altri e le manifestazioni collettive sono, infatti, esperienze irripetibili che fanno parte del patrimonio culturale ed emotivo della vita universitaria. Perseguiamo politiche per l'eliminazione non solo delle barriere architettoniche ma anche di quelle che toccano la socializzazione e la didattica, offrendo pari opportunità nello studio.
A partire dall'a.a. 1999-2000, in attuazione del disposto della legge 17/99 – integrata e modificata dalla legge quadro 5/2/1992 n. 104, per l'assistenza l'integrazione sociale e i diritti delle persone con disabilità – è stata istituita la Commissione tecnica di valutazione e di counselling per la disabilità ed è stata fornita l'assistenza agli studenti disabili. Nell’a.a. 2000-2001 è stata istituita una Commissione di Ateneo per la disabilità, composta da docenti, personale tecnico-amministrativo e da rappresentanti degli studenti, che discute le strategie, le scelte operative e le linee di indirizzo da portare alla delibera degli organi di governo dell'Ateneo. La Commissione garantisce il tutorato specializzato individualizzato sulla base della disabilità evidenziata e rende disponibili i materiali e i supporti adeguati. Il Settore cittadinanza studentesca, orientamento e placement offre agli studenti disabili un servizio integrato di accoglienza, assistenza e integrazione all’interno del mondo universitario.

 

Documenti

Consulta la Carta dei servizi (documento in pdf).
Consulta le Linee guida per la fruibilità dei laboratori da parte di studentesse, studenti e docenti con disabilità, invalidità, BES e DSA (documento in pdf).
Consulta il Regolamento sui servizi a favore delle studentesse e degli studenti con invalidità, disabilità e disturbi specifici dell'apprendimento (DSA) (documento in pdf).

 

Strutture di riferimento:

  • Prorettore delegato per la disabilità: Prof. Alessandro Vaccarelli
  • Commissione di Ateneo per la disabilità
  • Disability Manager
  • Settore cittadinanza studentesca, orientamento e placement.
  •  

    Chi può fare richiesta di supporto alla Commissione di Ateneo per le studentesse e gli studenti  con disabilità/DSA?

    Possono fare richiesta di supporto gli studenti con diverse tipologie di disabilità o di disturbi specifici dell'apprendimento quali:

  • disabilità motorie
  • disabilità sensoriali visive
  • disabilità sensoriali uditive
  • disabilità del linguaggio
  • disabilità “nascoste”, cioè malattie cardiache, asma, ecc.
  • disturbi specifici dell'apprendimento (dislessia, disgrafia, disortografia, discalculia)
  •  

    Quale aiuto può essere fornito?

    Ogni studentessa o studente che ne faccia richiesta viene valutato individualmente dalla Commissione tecnica, con una valutazione funzionale e psicosociale integrata. Al momento attuale sono previste diverse tipologie di interventi a favore di studenti che abbiano segnalato le proprie esigenze.

     

    Benefici economici

    L'esenzione dal pagamento delle tasse e dai contributi universitari è prevista per chi ha una percentuale di invalidità, certificata dalle commissioni del Servizio sanitario nazionale, superiore al 66%.
    Per coloro, invece, che hanno una disabilità certificata compresa tra il 33% e il 65% è riconosciuto il diritto ad uno sconto sulla seconda rata così calcolato: percentuale di sconto = percentuale di disabilità *0.5.

     

    Come richiedere i servizi

    Gli studenti che intendono richiedere i servizi erogati dall'Ateneo, all'atto dell’immatricolazione o al rinnovo dell’iscrizione, devono consegnare agli sportelli del Settore cittadinanza studentesca, orientamento e placement i seguenti moduli:

    Quali sono i certificati:
    Le certificazioni valide ai fini dell’accesso ai servizi e alle misure disciplinati sono:
    a) certificazione di invalidità - con indicazione della percentuale di invalidità ovvero, per i casi previsti dalla norma, il solo tipo di invalidità; il deposito del certificato di invalidità nella forma integrale, è obbligatorio, se si vuole fruire di prestazioni agevolate;
    b) certificazione di handicap ai sensi dell’art. 3, commi 1 e 3, della legge 5 febbraio 1992, n. 104. Il certificato può essere sostituito da provvedimenti giudiziari divenuti esecutivi (vedi comunicazione INPS n° 13007 dell’11/05/2011);
    c) certificazione di DSA rilasciata da strutture del Servizio sanitario nazionale o da specialisti e strutture accreditati dallo stesso che riportino chiara indicazione del codice di accreditamento regionale. Non possono essere prese in considerazione diagnosi o altra documentazione diagnostica. In aggiunta al codice di accreditamento regionale, dovranno essere riportati: i codici nosografici e dicitura esplicita del DSA della lettura e/o della scrittura e/o del calcolo, conformemente alle indicazioni della L.170/2010, della Consensus Conference, Cc-ISS-2011 e successive integrazioni. La certificazione deve essere emessa da non più di tre anni, se al momento del suo rilascio la studentessa o lo studente risultava ancora minorenne. (estratto art. 4 del Regolamento sui servizi a favore delle studentesse e degli studenti con invalidità, disabilità e disturbi specifici dell'apprendimento (DSA).
     
    Modalità di richiesta ed erogazione dei servizi:
    Tutti i servizi vanno richiesti dalla studentessa o dallo studente con invalidità/disabilità/DSA, utilizzando i moduli disponibili sul sito di Ateneo alla pagina dedicata, recapitandoli in forma cartacea o con e-mail, insieme alla documentazione richiesta, al Settore amministrativo di riferimento. Le richieste devono pervenire annualmente tra il 1° agosto e il 31 dicembre. Possono essere accolte istanze di richiesta di servizio oltre il termine previsto purché giustificate da gravi motivi e subordinatamente alla copertura finanziaria della spesa. La studentessa e lo studente che per comprovati motivi intenda rinunciare ai servizi, deve darne tempestiva comunicazione al Settore amministrativo di riferimento. (estratto art. 8 del Regolamento sui servizi a favore delle studentesse e degli studenti con invalidità, disabilità e disturbi specifici dell'apprendimento (DSA)